BASILICA DI SAN MARCO

Piazza San Marco – Venezia

tel.: 041 2708311

e-mail: proc@patriarcatovenezia.it

sito internet: www.basilicasanmarco.it




MADONNA NICOPEIA   

 

Icona, prima metà XII sec.

Arte Bizantina

Collocazione: sopra l’altare del transetto sinistro, Cappella della Madonna Nicopeia


Nel transetto sinistro, sull’altare composto da Tommaso Contino (1617), e sotto il ciborio sorretto da preziose colonne, si conserva la Madonna Nicopeia (operatrice di vittoria), l’immagine più venerata in S. Marco.

Detta anche “Odegetria” (la Conduttrice), in quanto tali immagini venivano portate dagli imperatori di Bisanzio in testa all’esercito, fece parte presumibilmente del bottino della Quarta Crociata (1204). Proveniente dal Convento di S. Giovanni Teologo di Costantinopoli, è già presente in S. Marco fino dal 1234.

Dell’antica pittura bizantina (sec. X?) su tavola (cm. 48 x 36) sono visibili la mezza figura della Madonna, con manto azzurro, e il busto del Bambino al suo seno, ambedue presentati con rigida frontalità. Tutto il resto è ricoperto da una lamina d’oro e da aureole tempestate di pietre preziose, mentre dalle spalle della Vergine scende sul petto un ricchissimo monile, formato da fili di perle, di brillanti e da collane d’oro. Gira intorno un’aurea preziosa cornice, scompartita in 16 riquadri con figure di Santi a smalto (sec. X) e altrettanti con incastonate pietre preziose. Del 1618 è la cornice esterna, d’argento, oro e pietre, e caricata da timpano con angeli d’argento.

Da secoli considerata protettrice di Venezia, questa immagine viene esposta sull’altare maggiore nelle feste solenni. Di solito è tenuta in una grande custodia chiusa da uno sportello di bronzo, con le figure a rilievo dei SS. Giovanni Evangelista e Luca.


Icona della Madonna Nicopeia - Basilica di San Marco, Venezia